Come trapiantare le talee di bambù - Notizie.it
Come trapiantare le talee di bambù
Guide

Come trapiantare le talee di bambù

Talee di bambù
Talee di bambù

Il bambù è una pianta sempreverde molto resistente e facile da coltivare. Ecco come trapiantare efficacemente delle talee di bambù.

Il bambù è una pianta sempreverde, ha rami cavi e foglie solitamente verdi, può capitare che presenti striature bianche o gialle. È una pianta molto resistente: si adatta facilmente a diversi tipi di ambiente e può crescere in vari climi, dal tropicale al temperato. Alcuni tipi di bambù sono anche in grado di sopravvivere a temperature molto rigide, sotto lo zero. Ne esistono diverse varietà ed è possibile trovare piante di bambù che si alzano di pochi centimetri da terra fino a decine di metri. Trapiantare talee di bambù può dare ai giardini un aspetto esotico anche nei mesi invernali.

Talee di bambù, caratteristiche

Il bambù, o la bambuseae, appartiene alla famiglia delle Poaceae (Graminaceae). Cresce bene sia al sole sia all’ombra, in qualsiasi terreno, a patto che sia ricco di humus e abbastanza umido tutto l’anno. Il bambù deve essere fertilizzato con concime ricco di azoto e innaffiato regolarmente con molta acqua, soprattutto quando è in vaso. Un vantaggio notevole di questa pianta è che non deve essere potata: bisogna solamente eliminare le canne secche.

Spesso viene considerato un arbusto infestante, infatti i suoi steli sotterranei, detti rizomi, sono molti resistenti e si propagano velocemente.

Proprio per questo motivo è molto semplice trapiantare talee di bambù e farle crescere. Il periodo migliore per essere sicuri di avere una piccola piantagione di bambù è la primavera.

Se le talee sono già in un vaso, il trapianto non presenterà nessun problema, dunque quest’operazione può essere effettuata in qualsiasi stagione, a patto che si riservi la giusta cura alle radici.

Trapianto di talea, il metodo di coltura

La coltivazione di vegetali tramite trapianto della talea è un metodo di coltura che permette di sfruttare le grandi proprietà rigenerative delle piante senza dover affrontare alcun tipi di costo: occorre semplicemente avere un rametto della pianta che si vuole coltivare.

La rigenerazione dei vegetali che può avvenire semplicemente impiantando nel terreno un ramo, è resa possibile dal tessuto meristematico; si tratta di uno strato di cellule indifferenziate presente sotto la corteccia delle piante, che possono trasformarsi in tutti i tipi di tessuti specifici e far sviluppare alla pianta tutte le sue parti.

Trapianto delle talee di bambù, istruzioni

Il primo passo è scavare dei fori con una pala per le talee di bambù. I fori devono essere abbastanza profondità, in modo da poter inserire in profondità nel terreno le talee.

Si consiglia di scegliere con cura le talee da trapiantare: è bene infatti che il bambù abbia più di tre anni e abbia rami alti almeno 90 cm.

A questo punto si può procedere con il taglio delle talee dalla pianta. Si raccomanda l’utilizzo di cesoie da giardino, per evitare eventuali danni alla pianta. Le talee da trapiantare vanno prelevate dalla sezione intermedia del ramo, in modo da comprendere 2 internodi (le parti di fusto che intervallano i nodi) completi e uno metà.

Si possono a questo punto trapiantare le talee nel terreno, prestando attenzione a mettere sotto il livello della terra un intero internodo.

Si consiglia inoltre di mettete dell’argilla attorno al bordo tagliato della parte superiore del bambù per sigillarlo e mantenerlo disinfettato.

È importante ricordarsi di mantenere le talee bagnate regolarmente fino a che non sviluppano le radici e germogliano all’altezza dei nodi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora