Come estrarre lo sciroppo d'agave | Notizie.it
Come estrarre lo sciroppo d’agave
Istruzioni pratiche

Come estrarre lo sciroppo d’agave

sciroppo d'agave

Lo sciroppo d'agave è un dolcificante che contiene molti minerali utili per il nostro organismo, come magnesio, potassio e calcio.

L’estratto di agave, noto come sciroppo è un dolcificante estratto dall’Agave Tequiliana Weber, una pianta grassa tipica del Messico. Diverse specie di agave vengono utilizzate per la produzione di nettare, ma quella di agave blu è la più diffusa.

Come fare lo sciroppo d’agave

Per fare lo sciroppo d’agave dovete munirvi di tutto l’occorrente necessario:

  • Pigna d’agave
  • Teglie, passino e grosso coltello
  • Carta filtrante
  • Contenitori
  • Imbuto
  • Robot da cucina

Istruzioni

Di seguito verranno illustrati alcuni semplici e veloci passaggi.

  1. Tagliare la pigna in quattro o otto parti con un grosso coltello, sciacquare i pezzi e disporli dentro delle teglie. Potrebbe essere necessario tagliare la pigna in pezzi più piccoli a seconda delle dimensioni del forno e delle teglie.
  2. Preriscaldare il forno tra i 50 e i 70 gradi e mettere i pezzi fino a quando assumono un colore scuro ruggine. Il calore e il processo di cottura lenta fanno fuoriuscire il succo dall’agave, ma la durata richiesta varia notevolmente a seconda della temperatura e della dimensione della pigna.
  3. Scolare e scartare il nettare amaro che si accumula dopo tre ore di cottura, quindi continuare il lento processo di cottura.
  4. Mettere i pezzi di agave tostata a raffreddare in una terrina e versare il nettare in una ciotola.
  5. Sciacquarli con acqua corrente fredda e rimetterli nella ciotola.
  6. Schiacciare i pezzi con lo schiacciapatate per spremere il liquido fuori dell’agave e versare il liquido estratto nella ciotola con l’altro nettare.
  7. Frullare i pezzettini in un robot da cucina o continuarli a schiacciare fino a quando non esce più liquido.
  8. Mettere il purè di agave dentro un colino di metallo a maglia fine e premere con il dorso di un cucchiaio di legno per estrarre il nettare restante.
  9. Inserire un filtro di carta in un imbuto.

    Con l’imbuto versare il nettare all’interno di un barattolo di vetro o una bottiglia a piccole quantità. Il filtro di carta schiarirà il nettare.

  10. Ripetere il processo di filtraggio fino a raggiungere il risultato desiderato.

Vantaggi e svantaggi

Lo sciroppo d’agave contiene molti minerali utili per il nostro organismo, come magnesio, potassio e calcio. Inoltre questo dolcificante presenta un indice glicemico più basso del saccarosio e limita la presenza di zuccheri nel sangue. Le fibre contenute in questo prodotto naturale aiutano le difese immunitarie del nostro corpo e rafforzano le ossa. Per questo motivo il nettare viene utilizzato in sostituzione dello zucchero, nelle ricette e bevande per il basso indice glicemico e la maggiore dolcezza.

Durante il processo industriale vengono modificati gli zuccheri presenti nella pianta, trasformandoli e concentrandoli. Così si ottiene un prodotto con un’alta concentrazione di fruttosio e una quantità ridotta di vitamine e sali minerali. A questo proposito alcuni esperti consigliano di non comprare lo sciroppo d’agave già pronto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche