Bulbi da fiore: il periodo migliore per la messa a dimora
Bulbi da fiore: il periodo migliore per la messa a dimora
Curiosità

Bulbi da fiore: il periodo migliore per la messa a dimora

bulbi da fiore
bulbi da fiore

Coma conservare e come piantare i bulbi da fiore. Ottimi consigli per tenere sempre aggiornato il proprio giardino e il proprio pollice verde.


A differenza dei semi da fiore, i bulbi da fiore sono molto più semplici da piantare e prendersene cura è davvero un gioco da ragazzi. Questo succede perché i bulbi hanno una struttura tale che contiene al proprio interno praticamente tutti i nutrimenti di cui il fiore ha bisogno per crescere in forza e fiorire. Ciò significa che dopo averli piantati, l’unico compito da seguire è quello di innaffiarli secondo il bisogno della pianta e, in base al fiore, piantarli nel periodo più indicato e alla giusta distanza gli uni dagli altri.

Bulbi da fiore quanto durano

Di fatti, i bulbi da fiore possono essere messi a dimora non solamente nei vasi e singolarmente, ma anche direttamente nel terreno del proprio giardino che sia grande oppure no, non fa differenza perché il numero dei bulbi da piantare dipende anche da questo e può essere deciso a seconda delle proprie esigenze e disponibilità.

Una volta acquistati, i bulbi da fiore andrebbero piantati quanto prima possibile anche se, nel caso non fosse possibile, possono essere riposti e conservati in dei luoghi asciutti e freschi per brevi periodi di tempo. Per l’acquisto dei bulbi da fiore, a meno che non si abbia un fioraio di fiducia particolarmente rifornito, conviene consultare gli e-commerce del settore che spesso hanno un ampio assortimento delle diverse varietà floreali a prezzi concorrenziali.

Se si decide di mettere a dimora i bulbi nel terreno il consiglio è quello di iniziare allentando un po’ il terreno con una pala in modo tale da facilitare il lavoro successivo. Successivamente andrà scavata una buca che andrà a contenere ed accogliere il bulbo che può essere fatta direttamente con una pala o anche con un piantabulbi. I bulbi da fiore vanno piantati con la punta verso l’alto mentre la parte più “bombata” andrà messa in basso. Infine i bulbi andranno ricoperti e pressati leggermente con la terra che è stata tolta in precedenza.

Per quanto riguarda invece la distanza minima e necessaria dipende a seconda della grandezza del bulbo. Solitamente però si può calcolare a seconda dell’altezza e della larghezza del bulbo. Triplicando queste due misure si avrà all’incirca la misura necessaria per interrare perfettamente i propri bulbi da fiore. Se per esempio un bulbo è alto e largo 6 cm è consigliato interrarlo a 18 cm di profondità e a 18 cm di distanza dagli altri.

Inoltre, come già accennato precedentemente, è possibile anche piantare i bulbi nei vasi: la cosa importante è che sia profondo abbastanza da sostenere la crescita della pianta o del fiore. Tutti i tipi di terreni sono adatti alla crescita dei bulbi da fiore in quanto si adattano molto facilmente a patto che vengano drenati a sufficienza. Per di più durante tutto il primo anno non avranno alcun bisogno di essere concimati proprio perché, come già detto, al loro interno contengono tutte le sostanze e i nutrienti necessari.

Come conservare i bulbi da fiore

Nel periodo che succede la fioritura dei bulbi, solitamente il fiore riesce a sopravvivere all’incirca una, due o al massimo tre settimane in ottima salute. In molti credono che nel momento in cui il fiore appassisce il bulbo non ha più senso di rimanere nel terreno o nei vasi e che quindi può essere buttato.

In verità, non è così perché i bulbi possono essere “riciclati” o meglio, conservati anche per più di un anno e possono essere piantati nuovamente ottenendo gli stessi risultati. Per conservare i bulbi da fiore bisogna innanzitutto sradicarli una volta che le foglie iniziano ad appassire.

Prima di continuare con i passaggi però, è bene controllare se i bulbi sono stati attaccati da muffe o funghi di qualsiasi tipo: in quel caso bisogna disfarsene. Dopo che si asciugano completamente dopo una notte su un ripiano possono essere puliti dal terriccio rimasto attorno. Fatto questo, i bulbi possono essere conservati in dei sacchetti di carta o qualcosa di adatto al processo e poi andranno riposti in un luogo arieggiato ma asciutto fino a quando non arriverà di nuovo il periodo adatto per la loro messa a dimora.

Bulbi da fiore quando piantarli

A seconda del periodo di fioritura del bulbo, il periodo in cui va piantato sarà differente. Infatti, per quanto riguarda i bulbi con fioritura primaverile andranno piantati in autunno (già a partire da settembre) in quanto hanno bisogno di temperature fredde per cominciare la germinazione. I bulbi a fioritura estiva invece andranno messi a dimora nei mesi tra marzo e maggio per garantire al fiore il calore e le condizioni necessarie per sbocciare.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Curiosità

Le case più strane del mondo

13 novembre 2018 di Redazione
Dalla forma a scarpa a quella di pianoforte. Un giro per il mondo tra le case più strane e bizzarre. Scopriamo quali sono e dove si trovano.