Differenze tra vampiro e vampyro

Pubblicato da il 29 agosto 2011 16:50

Condividi questo articolo

Commenta

Libri, televisione e film hanno reso famigliari i vampiri. Essi sono tanto spaventosi quanto affascinanti.

Differenza

I vampiri sono esseri immaginari che hanno guadagnato un posto significativo nella cultura popolare.

L’articolo prosegue dopo il video

 Secondo la mitologia, queste creature sono cadaveri immortali e rianimati che escono di notte per bere il sangue per il sostentamento. I vampyri, d’altra parte, sono persone vere che credono di possedere lo stesso bisogno di sostentamento come i vampiri. Spesso bevono il sangue degli animali o degli esseri umani, ma questo non avviene sempre. Alcuni vampiri fanno giochi di ruolo utilizzando costumi, ma questa non è la maggioranza. La maggior parte dei vampiri guarda semplicemente il vampirismo come una parte del loro essere fisico. Essi non presentano alcuna delle forze o debolezze associate con i vampiri.

Vampiri sanguinari

Il termine “sanguinario” deriva dal latino, “sanguinarius,” che significa “assetato di sangue.” Gli individui che si identificano come sanguinari sentono il bisogno di bere sangue. Ottengono questa risorsa da animali o da esseri umani consenzienti. Questa pratica porta potenti effetti psicosomatici. I vampiri sanguinari a cui manca il sangue possono diventare deboli e depressi. Questa  fenomeno può anche portare alla malattia dalla convinzione che il sistema immunitario del vampiro è debole. Tuttavia, i sanguinari non hanno bisogno di banchettare con grandi quantità di sangue. Un cucchiaio da tavola in una settimana di solito è sufficiente.

Psi vampiri

A differenza dei vampiri sanguinari o anche del classico vampiro, i vampiri psi, o “psionici”,  non si basano sul sangue per il sostentamento. Invece, estraggono mentalmente l’energia dalle altre persone attraverso l’interazione. Alcuni esempi sono il contatto visivo, il tatto e la conversazione. Possono anche prendersi l’energia dall’ambiente attraverso le cose come le tempeste, gli oceani e, ironia della sorte, la luce del sole.

Indicazioni mediche

Anche se i vampiri mitologici possono sopravvivere senza bere sangue, i vampyri non possono. Il corpo umano non è fatto per elaborare il sangue per la nutrizione. Mentre una piccola quantità di sangue è innocua, l’ingestione in grandi quantità può provocare un sovradosaggio di ferro. Se siete interessati a far parte della sottocultura del vampiro, specialmente nella categoria sanguinaria, ci sono alcune cose da tenere a mente. In primo luogo, un prelievo di sangue da parte degli stranieri comporta il rischio di malattie, come l’AIDS. Se il sangue infetto entra in contatto con un taglio o una ferita in bocca, è possibile contrarre la malattia. Inoltre, il prelievo di sangue dovrebbe essere fatto solo da un medico al fine di evitare lesioni. Non bisogna donare sangue troppo in una volta e non lo fare spesso. Infine, assicurarsi che il donatore sia sano e di età compresa tra i 18 ei 65 anni.

Guarda anche questi siti

Sponsored links, powered by Yahoo!

Rispondi